Monday, 20 August 2012 20:25

Chi ti si siccasseru i cannaruozza (quannu parri ri mia)

Potente maledizione sicula che, solo pronunciandola, provoca verso il denigratore (u sparlettieru) inaridimento improvviso della trachea in modo da impedire la fuoriuscita dal suo orifizio della favella non gradita.